Sono un’interior designer , formata presso l’università italiana più conosciuta al mondo: lo IED di Milano.

Sono specializzata in interni domestici e pratico questa professione dal 2009.


Via Enrico Berlinguer 5, 70010 Turi (BA)

+39 335 590.58.53


Contattami

Top
m

Silvia Orlandi

Arco di Castiglioni, Monkey di Seletti, Battery e Kabuki di Kartell, IC S2 di Flos: come una lampada design fa storia

 

Quella della luce è una storia vecchia più di un secolo: comincia esattamente nel 1883, quando Edison e Swan misero insieme le lore idee e fondarono la Edison and Swan Electric Light Company. Qualche decennio dopo nascono dalla matita dei più importanti progettisti del settore le lampade design più iconiche che resteranno impermeabili al passare del tempo. 

Se sei appassionato di interior, non puoi non conoscere le cinque lampade che, grazie ad avanguardia e funzionalità, hanno contribuito a scrivere la storia del design: ecco quali sono.

 

  • ARCO di Castiglioni

 

Ispirandosi ai lampioni delle città, Arco fu pensata per illuminare dall’alto senza dover posizionare un lampadario al soffitto. Come molte altre cose pensate da Castiglioni, è essenziale. La base è un parallelepipedo in marmo di Carrara, l’arco, invece, è in acciaio.

Arco, inoltre, è il primo oggetto di industrial design a cui, nel 2007, è stato riconosciuto il diritto d’autore, proprio come per le opere d’arte.

  • Falkland di Danese

 

La lampada Falkland disegnata e progettata nel 1964 dal grande designer italiano di fama mondiale Bruno Munari per lo storico marchio Danese, prodotta da Artemideuna lampada pensata in origine usando una maglia elastica tubolare, prodotta in un calzificio, che prende forma mediante l’inserimento di alcuni anelli metallici di diverso diametro. Linee moderne e innovative capaci di stupire negli anni ’60 e di incuriosire al giorno d’oggi grazie ad un design sempre molto attuale e accattivante.

Falkland è il nome di una delle più celebri creazioni nate dalla genialità di Bruno Munari. Si tratta di una lampada disponibile nei modelli a sospensione e da terra che deve tutta la sua originalità ai materiali e alle tecniche produttive con cui è stata realizzata

.

 

  • MONKEY di Seletti 

 

Un viaggio intorno al mondo ha ispirato il fondatore Romano Seletti alla scoperta dei nobili prodotti del marchio cult italiano. Dal 1964, Seletti è sinonimo di design selezionato, pieno di creatività e artigianalità. Con la collezione Animali le lampade di Seletti ridefiniscono il concetto di illuminazione nelle nostre case. La luce illumina di ironia gli spazi. 

La prima fu una scimmia, forse perché progenitrice dell’uomo: ci ricorda la nostra radice animale, il nostro essere curiosi, abili, e dispettosi. Era il 2013 quando fu lanciata la prima Monkey Lamp di Seletti, disegnata da Marcantonio.

Rù Peruano Bari

Rù Peruano Bari

 

 

  • BATTERY di Kartell

 

 

Fondata nel 1949 a  Milano, la Kartell inizia la propria attività commerciale producendo accessori casalinghi in plastica. Sarà negli anni 60’ che il noto brand milanese riuscirà ad affermarsi definitivamente nel mercato italiano ed internazionale del lighting design

Ciò che probabilmente colpisce di più della lampada Battery, sono le sue forme classiche, in completo contrasto con la modernità dei materiali e dei colori con cui viene realizzata.

La Kartell infatti da anni investe nei materiali di nuova generazione: la realizzazione delle lampade di design Kartell fa proprio di questo elemento d’arredo uno dei principali punti di forza del brand.

Questa lampada potrebbe trarvi in inganno nella determinazione e scelta del colore delle pareti perché la rifrazione attraverso il materiale ne modifica un pò le tonalità!

Scopri qui come evitare errori e come la luce influenzi la scelta dei colori della tua casa

 

 

  • KABUKY di Kartell

 

Anche in questo caso, le linee classiche in contrasto con i materiali di ultimissima generazione della lampada da terra Kabuki, rappresentano un eccezionale contrasto che permette di disporre questa lampada in ogni ambiente. A differenza di tutte le altre lampade da terra Kartell, Kabuki si caratterizza per la sua superficie sulla quale è riprodotta la trama di un pizzo. Dai fori si diffonde la luce, caratteristica unica, che la differenzia da ogni altra concorrente.

 

  • IC S2 di Flos

 

 

Ad oggi, le lampade a sospensione Flos si attestano tra le soluzioni più apprezzate nel settore dell’illuminazione per interni. Nonostante la continua evoluzione del settore, queste lampade icone del design, sembrano non passare mai di moda. 

Tra i loro principali punti di forza vi sono le linee delle lampade di design Flos, sempre semplici ed essenziali, come nella lampada a sospensione Flos IC S2 disegnata nel 2014 da Michael Anastassiades. La sua essenzialità ed originalità fanno in modo che la lampada a sospensione non abbia solo il compito di attirare l’attenzione su un focus, ma che diventi essa stessa il punto focale dell’ambiente.  

 

“Perché la luce ci colpisce, ci attrae, catalizza la nostra attenzione, ci avvolge, ci scalda e scatena la nostra immaginazione all’inseguimento delle sue infinite gradazioni e rifrazioni. Nella sua permanenza tanto quanto nella sua assenza.” 

Richard Kelly

 

Forse sei interessato anche alla lettura dei 5 arredi di design più iconici!  Buona lettura!